Arriva un pulmino in più, ma il servizio non funziona

Crema, 23 febbraio 2019

Arriva un pulmino Miobus in più, ma la notizia non piace ai grillini che, con Manuel Draghetti, contestano il provvedimento.

"Il M5S Cremasco ha appreso dalla stampa come il servizio cittadino MioBus sarà implementato con un ulteriore mezzo capace di trasportare un maggior numero di persone. Tuttavia, crediamo che l'amministrazione debba innanzitutto domandarsi se il servizio MioBus funzioni oppure no".

Par di capire che a voi il servizio non soddisfa.

"Il servizio è un fallimento totale: pulmini praticamente vuoti che vagano per Crema, con un meccanismo di prenotazione contorto soprattutto per gli anziani, che costituiscono un'ampia fetta dei fruitori di questo (dis)servizio. In sintesi, le logiche dell’attuale funzionamento vanno totalmente cambiate".

Cosa si dovrebbe fare?

"Per il MioBus si proceda il prima possibile a siglare un accordo con l'eccellente gruppo di Ricerca Operativa presente a Crema e si sviluppi un apposito algoritmo, che sappia coniugare la prenotazione quasi istantanea con il minor percorso: è anacronistico dover effettuare una prenotazione il giorno prima! Si parla tanto di dare risalto al territorio, apprezzandone e valorizzandone le eccellenze e poi il comune non ha ancora accolto la proposta di collaborazione con i docenti di Ricerca Operativa presenti in città? La Ricerca Operativa si applica proprio nei casi concreti come quello del MioBus ed è paradossale come l'Amministrazione non si sia ancora attivata, nonostante reiterate sollecitazioni da parte di più soggetti".


© Riproduzione riservata



Share on Facebook