Assessore e capo dei vigili stoppano la musica di Giacomo

Crema, 10 luglio 2019

Chi fermerà la musica? Si chiedevano i Pooh. A Crema l'assessore Matteo Gramignoli e il capo dei vigili Giuliano Semeraro.

C'era una volta in città una persona che si chiama Giacomo. Quest'uomo è diventato un personaggio, noto anche in altre città perché sulla sua bicicletta aveva (aveva...) una radio che diffondeva musica per le due vie del centro città. Giacomo faceva qualche passaggio al giorno per andare da casa sua, dalle parti di piazza Garibaldi, fino al negozio dove ha degli amici, nei pressi del campo sportivo. La musica della sua radio non passava inosservata, perché era a tutto volume. Ma non disturbava nessuno perché in orari diurni e, anzi, metteva allegria. Siamo stati testimoni di suoi passaggi mentre la radio suonava motivi noti e la gente si apriva a sorrisi e qualcuno accennava anche a passi di danza. Tutto questo è andato avanti per mesi. Fino a lunedì, quando Giacomo è passato con la sua bicicletta improvvisamente diventata muta. Qualcuno se ne è accorto e gli ha chiesto cosa fosse successo. Ed ecco quel che ne è uscito.

"Sono stato chiamato dall'assessore (Gramignoli, ndr) e dal capo del vigili (Semeraro, ndr) che mi hanno fermato in piazza del Duomo - riferisce Giacomo che di cognome fa Parrinello, è siciliano d'origine e ha 43 anni. - Mi hanno detto di smetterla con la musica. Il capo dei vigili mi ha avvertito che se non la piantavo sarebbe venuto a casa mia e mi avrebbe sequestrato la radio".

Evidentemente impaurito, Giacomo ha lasciato la radio a casa e ha smesso di fare musica. Ed è stata subito sollevazione con qualcuno che ha aperto una pagina facebook dove si chiede a Giacomo di non spegnere la musica.

L'iniziativa è stata talmente seguita che nella pagina del comune di Crema qualcuno si è sentito in dovere di precisare che "la polizia locale ha voluto parlare con lui e la sua famiglia (?) per spiegare come avrebbe (testuale) potuto incappare, potenzialmente, nel disturbo della quiete pubblica: si è trattato solo di una persuasione verbale che aveva lo scopo di trovare un compromesso per moderare il volume. Non è stato emesso nessun provvedimento". Per la verità, quel che racconta Giacomo è una storia diversa. E comunque la 'persuasione verbale' ha funzionato: Giacomo non suona più.

Nella foto, Giacomo senza la sua radio

P.S.: Dopo il nostro colloquio Giacomo è apparso rinfrancato, è tornato a casa e ha ripreso la sua radio e ha ripreso a regalare un po' di musica ai cremaschi

© Riproduzione riservata



Share on Facebook
Leggi tutto l'articolo



Enercom, il girone

CREMA - Lombardia, Emilia e Liguria le trasferte...
Leggi tutto l'articolo

30 grammi di cocainaun arresto, due denunce

SPINO D'ADDA - Sorpresi dai carabinieri ...
Leggi tutto l'articolo




Ubriaco minaccia col coltello i familiari

SONCINO - Fermato dai carabinieri e denunciato...
Leggi tutto l'articolo

Perde l'amore cerca il suicidio

DOVERA - Arrivano carabinieri e ambulanza che lo portano via...
Leggi tutto l'articolo




Sposarsi a metà prezzo

PANDINO - Offerta speciale per gli sposi...
Leggi tutto l'articolo

Le notizie del 21 luglio 2019

CREMASCO - Le donne lasciano Rivolta; Notte rosa ad Agnadello; Successo per la commedia di Casale; Assessori con lo sconto; Sindaco volontario in Africa; ...
Leggi tutto l'articolo




L'uomo è sulla luna

CREMA - Tutti incollati alla tivù per la più lunga diretta mai fatta...
Leggi tutto l'articolo

Nuovo supermercato

CREMA - Il direttore del Famila: "Abbiamo bisogno di spazio"...
Leggi tutto l'articolo




Minaccia il padre con un coltello

OFFANENGO - Figlia lo minaccia con un coltello; padre chiama i carabinieri...
Leggi tutto l'articolo

Trattore in fiamme

OFFANENGO - Nessun danno alle persone...
Leggi tutto l'articolo