CANI CONTRO LADRI, CHE NON SEMPRE FUGGONO

Cremasco, 15 marzo 2016 - Cani e ladri, incontri ravvicinati anche in questi giorni, con i ladri che hanno qualcosa in più, probabilmente uno spray che riesce a mettere fuori uso i cani, evitando che abbaino o che li attacchino. E' successo nel fine settimana alla cascina La Ca', tra Moscazzano e Ripalta Cremasca, dove i cani sono stati trovati intontiti dai padroni e dopo i cani, i proprietari della cascina si sono trovati la casa svaligiata.

Quel che invece è successo a Pandino è curioso e per poco non ha fatto catturare i ladri. Succede che c'è un furto in appartamento e il proprietario avverte i carabinieri che n breve fermano un'auto con a bordo tre stranieri. L'auto viene fermata vicino a un villa e sia i passeggeri, sia la vettura vengono accuratamente perquisiti. Ma non viene trovato nulla. Fin tanto che un carabiniere nella semioscurità interrotta dalla tenue luce di un lampione sente qualcosa. E' un cane che sta nella villa vicina che cerca di attirare l'attenzione. Ha in bocca un lungo cacciavite, di quelli che i ladri utilizzano per scardinare porte e finestre. Con ogni probabilità i malviventi se ne erano disfatti gettandolo, non visti, nel giardino della villa. E il cane, l'ha visto e l'ha portato al carabiniere. Purtroppo i tre non hanno potuto essere denunciati. Ma se il cane avesse potuto parlare...

© Riproduzione riservata



Share on Facebook