Coppia vende droga a domicilio; irruzione dei carabinieri

Pandino, 11 gennaio 2019

Venga a prendere una dose da noi. Dove la dose era di cocaina e chi spacciava in casa era una coppia. I due, lei italiana di 40 anni convivente con lui, marocchino di 20 in un appartamento del paese, aveva trovato il modo di sopperire alla mancanza di lavoro. Entrambi disoccupati, avevano impostato la loro attività sullo smercio di stupefacente. I carabinieri di Pandino aveva notato il via vai inusuale e tenuto sott'occhio la casa, fin tanto che ieri hanno deciso di entrare in azione. Dopo aver seguito una ragazza e visto che entrava nell'appartamento, quando questa è uscita l'hanno fermata e perquisita. Addosso una dose di cocaina. A quel punto i carabinieri agli ordini del comandante Germano Giordano hanno bussato alla porta e poi sono entrati per una perquisizione. All'interno hanno trovato nove grammi di cocaina, un bilancino e 815 euro. Inoltre, un foglio dove la donna annotava importi ricevuti e quantità di droga venduta. I due sono stati accompagnati in caserma e lì denunciati per detenzione ai fini di spaccio e poi arrestati. Ieri sono apparsi davanti al giudice che ha condannato la donna per spaccio a dieci mesi di reclusione, mentre l'uomo a otto mesi per detenzione. La pena è stata sospesa e i due sono tornati a casa liberi. La giovane trovata in possesso della dose è stata segnalata.

Poco fa ci ha chiamato la donna protagonista della vicenda che ha chiesto di precisare alcuni particolari. "I carabinieri sono entrati in casa mia, a Spino d'Adda, dopo aver prelevato le chiavi dell'abitazioni dalla mia auto. All'interno della casa c'era il ragazzo che, una volta trovati soldi (750 euro) e droga (in cucina), è stato ammanettato e portato fuori dai militari. Una volta sistemato nell'auto dei carabinieri, il marocchino è riuscito a scendere e fuggire, nonostante fosse ammanettato. Erano le 14 circa di mercoledì pomeriggio. Sul posto sono arrivati i cani molecolari e un elicottero. Il ragazzo è stato rintracciato alle 19 circa mentre in bicicletta stava cercando di raggiungere Zelo. Infine la persona fermata con la dose di cocaina era un uomo e non una donna. Io ho sbagliato, ma la vicenda va raccontata come si è svolta".

Nella foto, la droga e i soldi sequestrati

© Riproduzione riservata



Share on Facebook