Ribaltata una gara partita male

Crema, 05 novembre 2018

Crema ribalta negli ultimi 15’ un incontro che sembrava stregato torna dall’Emilia con due preziosissimi punti. Sotto di 16 al 24’, gli uomini di Lepore sono prepotentemente rientrati in partita nella seconda metà del terzo periodo ed hanno dominato l’ultima frazione, vincendo alla fine per 81 a 78.

Inizio equilibrato con le due formazioni che non riescono a sopravanzarsi con decisione. Reggio lo chiude avanti 24 a 20 e prende l’abbrivio per un ottimo secondo quarto. Crema non segna per quasi quattro minuti, che costano un break di 9/0 che sembra indirizzare il match dalla parte della BMR. L’intervallo arriva sul 43 a 30 e non sembra portare nuova energia a Crema, che va sotto di 16 (52/36) dopo un canestro di Maccaferri.

Cinque punti consecutivi di Legnini chiudono il parziale di 10/0 col quale Crema rientra in partita.

Gli ospiti arrivano anche al -2 ma Reggio Emilia ha un ultimo sprazzo ed arriva all’ultima frazione avanti di 6. L’ultimo quarto è però dominato da Crema, che arriva al pareggio a quota 66 con un canestro di Gianninoni a metà quarto e passa in vantaggio con lo stesso playmaker scuola Virtus, glaciale dalla lunetta. Germani e Maccaferri tengono a galla gli uomini di Eliantonio, che impattano per l’ultima volta ad 1’30 dalla fine.

La differenza Crema la fa dalla lunetta, dalla quale arrivano gli ultimi 6 decisivi punti, mentre la tripla del possibile pareggio di Germani non va a segno.

Per Crema quattro uomini in doppia cifra ed una vittoria di capitale importanza.

Soddisfatto alla fine Paolo Lepore:"Voglio fare un grande ringraziamento alla squadra che in un momento di estrema difficoltà ha tirato fuori tutto quello che aveva per recuperare un passivo pesante e portare a casa una partita in rimonta mostrando grande grinta e voglia di collaborare in attacco e in difesa!".

© Riproduzione riservata

Share on Facebook