Sconfitta imprevista per i gialloblu

Crema, 18 aprile 2019

Proprio nella giornata che precede il big match del 28 aprile contro ilModena, la Pergolettese incappa in una sconfitta sul gibboso campo di Carpenedolo contro la Calvina, che si impone per 2 a 1. L’allenatore gialloblu Contini, temeva questa gara, sapendon di dover affrontare una squadra che si sta costruendo la propria salvezza nelle gare casalinghe e consapevole di non dover affrontare la stessa compagine arrendevole battuta sonoramente al Voltini. Con quella di oggi sono 11 le gare utili consecutive che la Calvina ha ottenuto fra le proprie mura; l’ultima sconfitta casalinga risale all’11 di novembre ( 1-2 dalla Reggio Audace). La Pergolettese ha affrontato la gara ,mettendo subito in campo sin dal fischio d’inizio, una pressione costante, cercando di arrivare al gol velocemente, per incanalare la gara sui binari più congeniali. L’offensiva non ha però avuto grandi riscontri come occasioni create, tanto che l’unica azione di una certa pericolosita’ si e’ avuta al 13° quando Morello, dopo aver lavorato un bel pallone sulla sinistra, ha crossato in area dove il portiere Micheletti ha respinto coi pugni sui piedi di Cazzamalli, che poi ha calciato alto da buona posizione. Dopo dueminuti (18°) improvviso il gol del vantaggio della Calvina, con una veloce ripartenza di Luche che, trovato molto spazio libero, si è involato e servito in area Triglia, il quale superato in surplace Fabbro, ha scaricato in porta un pallone imprendibile per Stucchi. Colpiti nell’orgoglio i gialloblu hanno ripreso ad attaccare a pieno organico, guadagnando subito due angoli consecutivi, ma lasciando praterie per le ripartenze sempre pericolose dei bresciani. Al 24’ è andato al tiro Luche, cha ha impegnato severamente Stucchi. Al 40’ grosso brivido per i supporter gialloblu per un’altra ripartenza dei locali, con la squadra tutta sbilanciata in avanti. Stucchi ha dovuto abbandonare la sua areaavventurandosi quasi fin quasi a metà campo per anticipare l’offensiva bresciana, non riuscendo nell’intento, il pallone e’ arrivato allo sgusciante Luche che però al momento della conclusione in porta si e’ visto ribattere il pallone da un provvidenziale recupero di Fanti.
Al 42’ l’occasione piu’ ghiotta per la Pergolettese con Gullit che da buonissima posizione ha calciato un diagonale che ha sfiorato il palo.
Chiuso il tempo sotto di un gol, la Pergolettese e’ uscita dagli spogliatoi con uno spirito ancora più battagliero, alzando il ritmo e attaccando l’area avversaria a pieno organico. Al 49’ Schiavini in area ha girato alto un bel pallone, al 55’ Franchi si è fatto applaudire per una conclusione che è uscita di poco a lato. Al 62’ è la Calvina a crearsi una buona opportunità con Franzoni che da dentro l’area cremasca ha calciato un pallone che Stucchi ha respinto coi pugni.
Al 64’ e’ Cazzamalli a non arrivare nella deviazione davanti a Garletti, che a inizio ripresa ha sostiuito in porta l’acciaccato Micheletti. A questo punto Contini ordina tre cambi. Fuori Cazzamalli, Schiavini e Gullit e dentro forze fresche, Manzoni, Bortoluz e Bitihene. Al 71’ è Fabbro a non controllare in area avversaria un pallone che poteva diventare letale e poi al 73’ il raddoppio della Calvina, arrivato da una punizione inesistente, decretata per un anticipo di testa di Bakayoko, giudicata fallosa dall’incerto direttore di gara. Dal limite dell’area Franzoni ha calciato in porta con potenza un potente pallone che si e’ insaccato sotto la traversa. Dopo una decina di minuti, all’83’ il gol di Panatti con un gran bolide dalla distanza, ha riacceso gli animi dei giocatori cremaschi, che nei minuti finali hanno preso d’assedio l’area avversaria. Il pareggio pareva cosa già fatta al 90’, quando una punizione di Manzoni, ha visto l’uscita a vuoto del portiere Garletti, il pallone è arrivato a Bakayoko che con una rovesciata ha indirizzato il pallone verso la rete, sulla linea di porta Broli, in rovesciata è riuscito a rinviare il pallone. Dopo i 5 minuti di recupero, il fischio di chiusura del match ha sancito la terza sconfitta dell’era Contini. La concomitante vittoria del Modena, ha dimezzato i punti di vantaggio in classifica, che ora sono 3, alla vigilia del prossimo big match del Voltini, tra le due formazioni.

Calvina-Pergolettese 2-1 (15' Triglia -C-; 73' Franzoni -C-; 83' Panatti -P-)
CALVINA SPORT: Micheletti (1'st Garletti), Mutti, Broli, Miglio (33'st Rizzi), Chiari, Sorbo, Luche (13'st Bertoli), Brunelli, Moraschi (43'st Gentili), Franzoni (36'st Tomasoni), Triglia.
A disp. Kopani, Arrigoni, Jadid, Serafini.
All. Beccalossi Ennio
PERGOLETTESE: Stucchi, Fanti, Villa, Panatti, Fabbro, Bakayoko, Schiavini(20'st Bitihene), Cazzamalli (20'st Manzoni), Gullit (20'st Bortoluz), Franchi, Morello.
A dusp. Chiovenda, Manfroni, Lucenti, Piras, Facciolla, Sofia,
All. Contini Matteo
ARBITRO: sig. Zucchetti Luca della sez. di Foligno
AMMONITI: Mutti, Panatti, Garletti, Villa
Note. giornata soleggiata, temp. primaverile, terreno in pessime condizioni, angoli 7 a 0 per la Pergolettese, rec. 1+5, spett. 500 circa

© Riproduzione riservata



Share on Facebook