Crema, sondaggio

Esercizi pubblici e barriere architettoniche per i disabili. Un sondaggio. Leggi cliccando qui

Pandino, olio usato

La Eco's ritira l'olio naturale usato e lo ricicla. In più dà un rimborso spese a chi glielo accantona nei bidoni da lei consegnati. Leggi come funziona cliccando qui

Spino d'Adda, a dimora 102 piantine

I bambini, con i carabinieri della Forestale, hanno messo a dimora 102 piantine negli spazi delle loro scuole per dar vita al bosco diffuso. Leggi cliccando qui

Capralba, C'era anche l'ex ministro Guerini

Consegnata la Costituzione ai diciottenni di Capralba dal sindaco e alla presenza dell'ex ministro Guerini. Leggi cliccando qui

Sport, in 422 alla Bagnolo corre

Sono arrivati anche da Lucca per prendere parte alla Bagnolo corre, che ha visto 422 partecipanti. Leggi cliccando qui

Karate, Ererar prima

Medaglia d'oro nel singolo e argento a squadra per Miriam Ederar nei campionati regionali di karate. Leggi cliccando qui

Crema, una storia di successo

Albadoorpiù e la collaborazione con Finstral, raccontata dall'amministratore unico Bolis, che ha portato al raddoppio del fatturato. Leggi cliccando qui

Appuntamenti della settimana

Da lunedì a venerdì con cene tradizionali e pizze insieme, assaggi di mostarda, libri, fumetti, mercatini e corsi. E molto altro. Leggi cliccando qui

Soncino, garage a fuoco

Tutta colpa di alcuni barattoli di vernice che, entrando in contatto, hanno dato origine a una reazione chimica e alle fiamme. Leggi cosa è successo cliccando qui

Calcio, Pergo battuto

Battuta d'arresto casalinga per il Pergolettese che cede 2-0 al Voltini al Virtus Verona nei minuti finali (86' Nalini, 96' Gomez Taleb -rig-).

Crema, S. Lucia e l'asinello

Mazzolini gratis per l'asinello di S. Lucia. Li offre ai bambini Paolo, il fruttivendolo di piazza Garibaldi, che rinnova la tradizione. Leggi cliccando qui

Centrale elettrica? Io la porto con me

Crema News - I vantaggi di avere una powerstation portatile EcoFlow"

Crema, 16 settembre 2022

Le centrali elettriche portatili sono la soluzione ottimale per chi ha necessità di alimentare dei dispositivi elettronici: si tratta infatti, di batterie ricaricabili, dalle dimensioni compatte che possono essere utilizzate o all’interno di un’abitazione, o ancora meglio, quando si decide di intraprendere dei viaggi in camper o in tenda.

Ma possono rilevarsi una scelta vincente anche nella vita di tutti i giorni.

I rincari delle bollette, a cui stiamo assistendo in questi ultimi mesi nel nostro Paese, possono portare molti cittadini a cercare delle ulteriori fonti di energia elettrica da poter utilizzare in caso di emergenza, e perché no, anche in caso di eventuali blackout che molto spesso si vanno a verificare in determinati periodi dell’anno in diverse zone d’Italia. In questi casi, la powerstation EcoFlow DELTA diventa, a tutti gli effetti, un generatore portatile: grazie infatti al suo potenziale di accumulo permette di usufruire di una fonte di energia aggiuntiva che può essere impiegata per tutti i dispositivi presenti in casa, dal pc alla lavatrice, per ore e senza interferenze grazie alla sua capacità di 1,2 kWh.

Avere quindi una centrale elettrica portatile in casa può rivelarsi davvero utile nei momenti di bisogno, soprattutto a causa della possibile mancanza di corrente.

Normalmente, sono dotate sia di prese USB che a muro, e in alcuni casi anche di tipi di prese meno comuni così da poter collegare i vari tipi di elettrodomestici o dispositivi tecnologici. A renderle distinguibili dagli altri apparecchi destinati allo stesso utilizzo sono: il fatto che possono essere alimentate anche ad energia solare; la facilità di trasporto.


Perché preferire una centrale elettrica portatile a un generatore di gas

A differenza dei generatori a gas, le centrali elettriche non producono un rumore fastidioso, ma soprattutto possono essere usate sia all’interno che all’estero, in quanto non emettono alcuno odore. I generatori di gas, infatti, emanano del monossido di carbonio, che può essere letale: ecco perché l’uso è sconsigliato in spazi chiusi. E poi sono anche ingombranti, e questo molte volte causa problemi di spazio.

Le centrali elettriche portatili sono l’ideale per chi viaggia o vive in camper in quanto sono facili da trasportare e occupano poco spazio. Esistono di diverse dimensioni e capacità: le centrali EcoFlow, possono essere ricaricate sia attraverso una presa da 110 V, che collegate al motore dell’auto (attraverso l’accendi sigari ad esempio), che attraverso l’utilizzo dell’energia solare, visto che sono dotate di un apposito pannello che immagazzina l’energia. Decidere quindi di acquistare questo tipo di dispositivo, significa fare una scelta ecologica dato che permette di avere energia elettrica in qualsiasi momento e in qualsiasi luogo senza essere connessi alla rete elettrica, grazie all’energia accumulata senza inquinare, ma per via dell’energia solare raccolta.

Questo si tramuta in una valida fonte alternativa di energia elettrica da poter utilizzare sia outdoor che indoor, che non necessità di benzina o gasolio per il suo funzionamento, ma per la quale possono essere sufficienti i pannelli solari. In questo caso l’energia prodotta dal sole viene convertita in energia elettrica che viene immagazzinata e successivamente utilizzata.

Restando sempre nell’ottica della facile trasportabilità, normalmente i pannelli solari fotovoltaici in dotazione con una centrale elettrica portatile che accumula corrente, sono ripiegabili e possono essere di dimensioni differenti a seconda dei Watt. Inoltre hanno anche una certa modularità: questo significa che, in base alle esigenze è possibile collegare in parallelo più pannelli fotovoltaici per la messa in carica. Le powerstation ad energia solare consentono di collegare sino a 2 pannelli solari EcoFlow, così da ottenere una ricarica veloce e sicura, andando ad utilizzare solo l’energia solare.

Le centrali elettriche EcoFlow, sono inoltre caratterizzate dalla velocità di ricarica, un design elegante e un’elevata potenza d’uscita tale da poter alimentare compressori d’aria, frigoriferi, scaldabagni e forni. Alcuni dispositivi EcoFlow possono alimentare addirittura 13 dispositivi contemporaneamente.


Le 4 caratteristiche principali che occorre considerare quando si decide di acquistare una centrale elettrica portatile

Le centrali elettriche non sono tutte uguali visto che possono variare per peso, dimensione, numero di prese, velocità di caricamento, la capacità di energia che possono contenere ed altro ancora. Ovviamente anche il prezzo cambia, in base all’alimentatore che si andrà ad acquistare.

Nel momento quindi, in cui si decide di acquistare una centrale elettrica portatile, vi sono 4 elementi che occorre tenere in considerazione durante la scelta, che possiamo così riassumere:


Ciclo vitale

La vita di una batteria è determinata da diversi fattori, primo tra tutti l’uso a cui è destinata. Generalmente la sua durata è determinata dal numero di cicli necessari per poter scendere a una percentuale delle sue capacità. È quindi fondamentale considerare le centrali elettriche con il maggior numero di cicli e una minore riduzione di capacità.


Capacità

Normalmente la capacità delle centrali portatili viene misurata in wattora (Wh). Le EcoFlow sono in grado di andare dalle 288 Wh a 2016 Wh. Ovviamente è importante considerare che maggiore è la capacità e maggiore sarà anche il peso del dispositivo.


Velocità di ricarica

È importante che la centrale abbia dei tempi di ricarica brevi, in modo che possa essere utilizzata per poter alimentare gli altri dispositivi. EcoFlow ha dei tempi di ricarica davvero minimi, visto che un dispositivo è in grado di alimentarsi dallo 0% all’80% in un’ora.


Portabilità

Il compromesso tra capacità e peso del dispositivo è necessario, soprattutto in considerazione per cosa deve essere utilizzato e dove deve essere trasportato. Bisogna dire che nel caso di centrali elettriche decisamente più grandi, queste sono dotate di ruote che ne garantiscono un semplice trasporto.

EcoFlow è un marchio cinese specializzato in centrali elettriche portatili, alimentate anche ad energia solare. Sul mercato è possibile trovare due linee ben distinte che sono:

EcoFlow River: si tratta di un modello di generatore portatile di taglia medio piccola, adatto soprattutto per l’utilizzo outdoor; EcoFlow Delta: è il modello più grande che ha la capacità di diventare una vera e propria stazione elettrica a cui collegare più dispositivi contemporaneamente.

Uno degli aspetti interessanti, è che esistono dei moduli di espansione che consentono di scalare con la capacità complessiva della batteria. 


© Riproduzione riservata



28/11 - CREMA - Albadoorpiù, il futuro vincente, adesso Leggi l'articolo

27/11 - CREMASCO - Vegliate, perché non sappiamo quando saremo chiamati Leggi l'articolo

25/11 - CREMA - Un premio per gli studenti registrati al Bus2school Leggi l'articolo

23/11 - OFFANENGO - Più presenti nel mercato asiatico Leggi l'articolo

22/11 - CREMA - L'Ats promuove l'attività motoria Leggi l'articolo

21/11 - REGIONE - Campagna della regione Lombardia Leggi l'articolo

20/11 - CREMASCO - In realtà Gesù è sempre con noi Leggi l'articolo

19/11 - CREMA - Obiettivi troppo alti e stringenti Leggi l'articolo

18/11 - CREMA - Una messa in sua memoria dagli scout adulti Leggi l'articolo

17/11 - CREMA - Anche nella nostra zona Leggi l'articolo

16/11 - CREMA - Regali confezionati dall'associazione, per sostenerla Leggi l'articolo

13/11 - CREMASCO - Ma non lasciatevi ingannare Leggi l'articolo

09/11 - CREMA - In streaming la presentazione delle scuole da scegliere dopo le medie Leggi l'articolo

07/11 - CREMA - Domani pomeriggio aperto a tutti Leggi l'articolo

06/11 - CREMASCO - Alla resurrezione di chi sarà moglie? Leggi l'articolo